Notizie

ISEE Precompilato - dal 2020 disponibile la DSU precompilata in via telematica

 

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4 Ottobre 2019 (nr. 233 Anno 160°) il decreto siglato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 9 agosto 2019, che disciplina le prossime modalità di accesso alla DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) precompilata già dall'1 Gennaio 2020.

La procedura prevederà diverse modalità di accesso alla sezione riservata sul portale INPS, non soltanto attraverso le credenziali rilasciate dall'INPS stesso (Pin del Cittadino di tipo dispositivo), ma anche tramite il sistema SPID, o tramite le credenziali rilasciate al contribuente dall'Agenzia delle Entrate.

Sarà necessario disporre deii dati, per ciascuno dei componenti, relativi a:

- importo esposto al rigo differenza nella dichiarazione dei redditi (o sul modello 730 o sul mod. Reddito PF) relativa al secondo anno solare precedente quello della richiesta, e riportato sul prospetto di liquidazione del modello 730 o dal quadro RN del modello Redditi persone fisiche, oppure l'assenza di dichiarazione;

- nel caso in cui il valore complessivo del patrimonio mobiliare riferito al singolo componente per cui si fornisce l'elemento di riscontro sia inferiore ad euro 10.000,00 (diecimila euro), l'esistenza di rapporti il cui valore complessivo sia inferiore a detta soglia, ovvero dell'assenza di rapporti, o in alternativa, il valore del saldo contabile al 31 dicembre dell'annualità rilevante ai fini dell'ISEE dei depositi e conti correnti bancari e postali ovvero il valore alla stessa data di una delle altre forme di patrimonio mobiliare.

Sarà necessario verificare i dati reddituali di tutti i componenti il Nucleo Familare, che risulteranno già sul portale. 

L'accesso alla DSU precompilata sarà consentito sul portale INPS a decorrere, secondo il decreto, dall'1 Gennaio 2020.

 

 

 

--

L'Ufficio Stampa

CONF.E.L.P. Nazionale

2 Allegati

La pagina ha impiegato 0.0793 secondi