Notizie

Reddito di Cittadinanza e beneficio addizionale - domanda e requisiti

Mediante proprio messaggio, il n. 3212 emanato il 24 settembre 2021, l'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale rende nota la possibilità di presentare l'istanza per il beneficio addizionale per l'autoimprenditorialità, destinato ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza che intendano avviare una propria attività lavorativa autonoma, di impresa individuale o una società cooperativa entro i primi 12 mesi di fruizione del beneficio.

Tale somma, finalizzata appunto alla nascita delle imprese, individuali o collettive, nella prospettiva di inserimento nel mercato del lavoro, è pari a sei mensilità del Reddito di Cittadinanza, da corrispondersi in unica soluzione, e nel limite di 780 euro mensili.

Tale istanza è presentabile dopo aver compilato il nuovo schema di modello telematico "RdC-Com Esteso", per il tramite del servizio online INPS, tramite gli enti di patronato ovvero i CAF (Centri di Assistenza Fiscale).

Per quanto concerne i requisiti, la domanda di beneficio addizionale è presentabile da coloro che si trovino congiuntamente nelle seguenti condizioni:

- che risultino, al momento della presentazione della domanda, componenti di un nucleo familiare beneficiario di una prestazione di Reddito di Cittadinanza in corso di erogazione;

- abbiano già avviato, entro i primi 12 mesi di fruizione del RdC, un'attività lavorativa autonoma o di impresa individuale o che abbiano sottoscritto una quota di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico abbia ad oggetto la prestazione di attività lavorativa da parte del socio;

- non abbiano cessato, nei 12 mesi precedenti la richiesta del beneficio addizionale, un'attività lavorativa autonoma o di impresa individuale, o non abbiano sottoscritto, nello stesso periodo, una quota di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico abbia ad oggetto la prestazione di attività lavorativa da parte del socio, ad eccezione della quota per la quale si chiede il beneficio addizionale;


- non siano componenti di nuclei familiari beneficiari di RdC che abbiano già usufruito del beneficio addizionale.

 

Tale misura, volta alla creazione di imprese e attività, è molto similare all'anticipazione NASPI, finalizzata all'erogazione in unica soluzione delle somme spettanti, da riutilizzare e investire per la creazione di nuova occupazione.

 

Fonte INPS

 

 

--

L'Ufficio Stampa

CONF.E.L.P. Nazionale

La pagina ha impiegato 0.1570 secondi