Notizie

50 anni di Statuto dei Lavoratori - I Nostri auguri

Viene da un altro maggio, vivace e fiero, quella legge 300/1970 che con affetto chiamiamo "Statuto dei Lavoratori" da sempre, da prima ancora che fosse firmata, da quando i Lavoratori e i loro sindacati ne gridavano in piazza, a gran voce, il bisogno.


Viene da un altro maggio, che ha festeggiato con quella legge (tra le altre cose) la libertà di opinione per i Lavoratori, la tutela della salute e della privacy. Forse alcuni dei contratti e delle situazioni odierne sarebbero sembrati, allora, degni di un film di fantascienza, come andava di moda in quegli anni.


Ma, anche se da allora la strada dei diritti non ha seguito un cammino lineare, e per un passo avanti se n'è a volte fatto un altro indietro, lo Statuto dei Lavoratori è ancora un'eredità e uno strumento preziosissimo per indagare il presente e progettare il futuro. E' la Costituzione messa in pratica, che parla con la voce di operai e contadini e che batte i pugni sul tavolo, che canta in piazza.


E festeggiando il suo cinquantesimo anniversario, oggi, facciamo gli auguri a tutti i Lavoratori: per quanto già fatto, per quanto c'è ancora da fare insieme.

 

Buon 50esimo anno, Statuto!

Auguri da parte Nostra.

 

 

--

La Segreteria Generale

CONF.E.L.P.

1 Allegati

La pagina ha impiegato 0.1226 secondi